Aprire un autolavaggio in franchising

Avviare un autolavaggio in franchising è un’idea che può incuriosire molti imprenditori. Vediamo quali sono le diverse possibilità.

Autolavaggio in franchsing

Offrire un servizio di lavaggio auto è un’attività redditizia se si sta al passo con i tempi e si seguono le innovazioni del settore. Infatti, ad oggi, si tratta di un settore ancora in crescita continua.

Bisogna, comunque, fare attenzione ad alcuni aspetti per trasformare un autolavaggio in un business di successo. I diversi brand che permettono di avviare l’attività in franchising sono la miglior opzione per contenere i rischi ed i costi di mettersi in proprio e per questo motivo vogliamo analizzare tutte le possibilità esistenti.

Aprire un autolavaggio: il mercato

Il settore del lavaggio auto è cresciuto significativamente negli ultimi anni ed il servizio è molto richiesto dal mercato. In Italia sono molte le persone che considerano fondamentale avere un auto in ottime condizioni e che ci tengono alla pulizia e l’igiene della propria vettura. Soltanto nel nostro paese ci sono circa 40 milioni di auto. Se consideriamo che vengono lavate in media 8 volte all’anno il mercato è davvero enorme.

Inoltre i servizi richiesti non comprendono soltanto la tradizionale pulizia, ma sempre più spesso i clienti cercano servizi aggiuntivi come il lavaggio tappezzeria, l’igienizzazione degli interni o la sanificazione dell’impianto dell’aria condizionata. Avviare un business di lavaggio auto in franchising può essere, quindi, un’ottima decisione, ma quando costa, cosa serve e quali requisiti occorrono?

Cosa serve per aprire un autolavaggio in franchising

Di solito, per avviare un autolavaggio in franchising, non vengono richieste specifiche competenze o esperienza, in quanto è la casa madre a formare e guidare gli imprenditori. Allo stesso tempo, sarà l’azienda a fornire tutto ciò che occorre per l’inizio dell’attività. L’affiliato avrà solo la responsabilità di gestire il business, ma sempre con il supporto della casa madre.

Iter burocratico

Neanche le diverse prassi burocratiche dovrebbero essere un problema. L’affiliato viene seguito dall’azienda durante tutto il percorso iniziale e informato su eventuali licenze e requisiti legali, l’apertura della partita iva e tutte le iscrizioni richieste.

L’iter necessario varia a seconda delle normative locali, ma anche a seconda della tipologia di autolavaggio che si vuole aprire. Per esempio, se si decide di avviare un autolavaggio a domicilio senza l’utilizzo di acqua e senza postazione fissa il processo sarà molto più semplice. Solitamente i passaggi sono i seguenti:

  • Apertura Partita iva
  • Iscrizione alla Camera di Commercio ed all’Albo Artigiani
  • Comunicazione di avvio attività presso il Comune e ottenimento di eventuali permessi comunali, sanitari, ecc.
  • Registrazione  delle posizioni Inps ed Inail. 

Costi

Ugualmente la quantità da investire per avere un’attività chiavi in mano è molto diversa a seconda della tipologia di autolavaggio: servizio a domicilio senza acqua, pulizia a vapore mobile, corner, autolavaggio self service…

Parliamo di un costo minimo di 2.000 euro per avviare un servizio di lavaggio auto a domicilio senza acqua e 15.000 euro per un servizio mobile a vapore, fino ad arrivare ad un investimento di 150.000 per una postazione fissa di piccole dimensioni.

Attrezzature

Sarà sempre la casa madre a fornire le attrezzature occorrenti per l’inizio dell’attività. Anche in questo caso gli strumenti necessari variano a seconda della tipologia di servizio.

Nel caso degli autolavaggi con postazione fissa, prima di pensare alle attrezzature, è fondamentale avere un terreno adeguato. Sarà molto importante conoscere tutte le normative urbanistiche e considerare esigenze come lo scarico acque o l’impatto acustico. Inoltre, sarà ugualmente essenziale effettuare un’indagine di mercato per scegliere la postazione migliore dal punto di vista del business. Una volta scelto il terreno serviranno le apparecchiature e gli strumenti. In più, se non si tratta di un self service sarà necessario del personale oppure del macchinari automatizzati.

Per quanto riguarda i servizi mobile di pulizia auto a vapore, invece, è fondamentale avere un furgone, che verrà allestito con il macchinario necessario per produrre il vapore, ed uno o due addetti.

Infine, per avviare un servizio di lavaggio auto a domicilio senza acqua saranno necessari soltanto i prodotti per effettuare la pulizia delle diverse parti dell’auto ed un washer o lavaggista, che può essere l’imprenditore stesso.

Vantaggi di aprire un autolavaggio in franchising

L’avvio di un’attività in proprio per la prima volta è un’impresa molto stressante. In particolare modo, aprire un’autolavaggio in autonomia senza avere esperienza può essere complicato e, soprattutto, rischioso dal punto di vista economico.

Il franchising permette di ricevere l’assistenza necessaria per gestire l’attività, consulenze personalizzate e formazione nel settore. Inoltre l’investimento è più conveniente. Nel campo dell’autolavaggio ci sono tante reti diverse in franchising che sono una sicurezza di successo e che vanno dai tradizionali punti fissi ai più innovativi servizi a domicilio senza acqua.

Infatti negli ultimi anni il settore del lavaggio auto si è sviluppato notevolmente ed è diventato un’opportunità redditizia per mettersi in proprio. Il periodo attuale è, di fatto, un’ottima occasione per realizzare un investimento in un progetto innovativo legato ai servizi di pulizia, alla portata di tutti grazie al franchising.

In particolare i franchising di autolavaggio permettono di:

  • avviare l’attività in tempi molto contenuti.
  • ridurre il rischio d’impresa.
  • semplificare i passaggi iniziali con il supporto dell’azienda in tutto il processo burocratico, legale e commerciale.
  • ricevere formazione continua, sia teorica che pratica.
  • ricevere il supporto per marketing e pubblicità a livello locale e nazionale.
  • avere a disposizione assistenza e consulenza permanenti.
  • contare sull’affiancamento completo di un’azienda con esperienza.
  • avere supporto per l’eventuale scelta della postazione e per l’attrezzatura in caso di autolavaggio fisso.
  • avere supporto per la scelta e l’allestimento del veicolo se si tratta di un lavaggio mobile a vapore.
  • ricevere macchinari, dispositivi, strumenti e prodotti per la pulizia.
  • ricevere divise e materiale promozionale.
  • utilizzare i sistemi digitali per la prenotazione del servizio quando sono previsti.

Tipologie di autolavaggio in franchising

Come abbiamo indicato più volte, ci sono diverse tipologie di autolavaggio in franchising e diverse possibilità di investimento.

Autolavaggio fisso

Si tratta di strutture attrezzate per effettuare il lavaggio con acqua. Possono essere con personale, self service o automatico con i rulli. La prima opzione, il classico autolavaggio fisso con operatori, è ormai quasi sparito per lasciare spazio ad altre tipologie più economiche e comode.

Nel caso degli autolavaggio self service le strutture sono praticamente identiche all’autolavaggio tradizionale, però è il cliente a realizzare la pulizia della propria vettura, con la conseguente riduzione del prezzo del servizio.

La terza opzione è il lavaggio automatico con i rulli, molto più costoso dal punto di vista dell’investimento e meno apprezzato dai clienti più attenti alla qualità.

Autolavaggio a domicilio

Quando parliamo di innovazione nel settore del lavaggio auto intendiamo proprio questo: servizi a domicilio che permettono al cliente di avere l’auto pulita ovunque e nel rispetto dell’ambiente.

Dal punto di vista dell’imprenditore questo modello di business è molto interessante in quanto non è previsto l’allestimento di una postazione fissa. Basta avere un furgone da attrezzare nel caso dei servizi con vapore o di un qualsiasi veicolo per gli spostamenti nel caso del lavaggio senza acqua.

Questa tipologia di autolavaggio ha ribaltato il settore, abbassando  i costi per gli investitori e rendendolo molto più interessanti per i clienti in quanto servizio comodo, economico ed eco-friedly. In particolare, con i lavaggi senza acqua si risparmiano 140 litri ogni singola auto e vengono utilizzati prodotti ecologici che non producono residui.

Usiamo i cookie per permetterti di navigare e per scopi di marketing. Per maggiori informazioni o per negare il consenso puoi consultare la nostra cookie policy. Cliccando sul bottone o utilizzando in qualsiasi modo il sito acconsenti al loro utilizzo.

Usiamo i cookie per permetterti di navigare e per scopi di marketing. Per maggiori informazioni o per negare il consenso puoi consultare la nostra cookie policy. Cliccando sul bottone o utilizzando in qualsiasi modo il sito acconsenti al loro utilizzo.

Invio dei dati