Il lavaggio interno dell’auto: cosa occorre sapere

La cura degli interni dell’auto è fondamentale per chi vuole avere una vettura davvero pulita. Infatti è ancora più importante del lavaggio esterno se teniamo conto che l’abitacolo può rappresentare un rischio per la salute quando non viene pulito nel modo giusto. Vediamo quali sono i passaggi necessari per una pulizia perfetta.

Cosa bisogna sapere per la pulizia interna dell'auto

Il lavaggio della propria macchina non dovrebbe effettuarsi soltanto per motivi estetici, specialmente quando si tratta dell’interno dell’abitacolo, nel quale lo sporco può essere rischioso per il proprio benessere. Le particelle di polvere si muovono in continuazione spostate dall’azionamento dell’aria condizionata, quando si aprono gli sportelli, trasportate sotto i piedi dei passeggeri… Cattivi odori o macchie molto visibili suggeriscono palesemente che bisogna dare una bella rinfrescata agli interni della macchina, ma anche senza questi segni un’igenizzazione approfondita è una buona attenzione per la vettura e, soprattutto, per la tua salute.

La pulizia di una macchina, e soprattutto degli interni, non sempre è facile, ma con alcune piccole accortezze puoi raggiungere i risultati desiderati. Innanzitutto bisogna usare prodotti e strumenti adatti per ogni parte dell’auto e rimuovere sempre quanta più polvere possibile prima di iniziare il lavaggio vero e proprio. Vediamo un po’ i passaggi più importanti per una pulizia ottimale.

Prima di iniziare il lavaggio

Come dicevamo, prima di tutto è necessario rimuovere la polvere ed altri rifiuti più grossi come incarti caduti a terra o pietre portate in auto sotto  le scarpe. Inoltre è opportuno togliere di mezzo temporaneamente oggetti ed accessori come deodoranti per auto, occhiali da sole, caricabatterie… Per raccogliere qualsiasi scarto che si possa trovare nella macchina conviene anche spostare i sedili, controllare gli angoli meno accessibili della macchina e rimuovere i tappetini, sotto i quali si accumula gran parte dello sporco e che possono essere lavati all’esterno.

L’aspirazione dell’auto

Passare l’aspirapolvere è il modo migliore per eliminare la maggior parte dello sporco che si trova all’interno di un’auto ed aiuta a rendere più semplice il resto del processo di pulizia. Cercheremo quindi di rimuovere quanta più sporcizia durante l’aspirazione, aiutandoci con spazzole e pennelli se è necessario, e spostando avanti e indietro i sedili. I prodotti detersivi verranno utilizzati in una seconda fase per togliere macchie oleose contro le quali l’aspirapolvere non è efficace.

Le spazzole sono utili anche per rimuovere tutta la polvere che si trova sui sedili prima di usare i prodotti per la tappezzeria. Dovremmo battere con la mano sui sedili ed alzare la polvere annidata nei tessuti per poi aspirare tutti i granelli di sporco.

La pulizia dei tappetini e la moquette

Come dicevamo, i tappetini possono essere puliti all’esterno dell’auto. Il primo passaggio è anche qui quello di sbatterli energicamente per togliere il grosso dello sporco e far volare via la polvere in eccesso. L’aspirazione è fondamentale per usare posteriormente con successo i prodotti. 

Un detersivo in spray per tappeti sarà la scelta migliore se dobbiamo rimuovere qualche macchia,  abbinato sempre ad una spazzola a setole dure per strofinare. Nel caso di presenza di macchie più pesanti e difficili, come quelle di olio, è opportuno usare un prodotto specifico. Prima di rimettere i tappetini in auto, e dopo aver usato qualche tipo di detersivo, dobbiamo accertarci che siano completamente asciutti. In questo modo eviteremo la creazione di muffe.

La procedura per la pulizia dei tappetini è anche giusta per il lavaggio della moquette. Dopo aver rimosso tutta la polvere con l’aspirazione e le spazzole possiamo procedere con l’eliminazione di eventuali macchie. L’ideale è dividere l’interno dell’auto in sezioni e concentrarsi di volta in volta su un’area diversa. In questo modo evitiamo di applicare il prodotto più volte e di bagnare in eccesso il tappeto dell’auto. Possiamo, per esempio, iniziare dal lato conducente per poi spostarci a sinistra e alla fine lavorare nella parte posteriore.

Cruscotto, vetri e specchietti

I dettagli fanno la differenza, soprattutto quando si parla di pulizia. Per questo motivo dobbiamo pulire con  la stessa cura tutto l’interno della nostra auto. Il cruscotto e gli altri pezzi in plastica devono essere puliti con attenzione, eliminando bene tutta la polvere accumulata con un panno antistatico. Per un risultato lucente possiamo usare un prodotto specifico per plastiche, che farà sembrare tutte le superfici come nuove.

Per quanto riguarda i vetri e gli specchietti la scelta del prodotto è anche molto importante. Un buon spray per vetri ed un panno in microfibra pulito saranno sufficienti se abbiamo l’accortezza di passarlo sempre nella stessa direzione con movimenti verticali o orizzontali, evitando i molesti aloni.

Tappezzeria

Per una cura ottimale della tappezzeria è importante affidarsi soltanto a detersivi specifici testati ed efficaci. Infatti, quando sono presenti macchie molto pesanti, l’ideale è affidarsi ad un professionista piuttosto che avventurarsi con il fai da te. Il lavaggio della tappezzeria, se non effettuato nel modo corretto, potrebbe creare danni irrimediabili. 

Comunque sia ci sono alcuni accorgimenti per un buon risultato. Prima di tutto bisogna fare attenzione alle quantità di detergente dato che, soprattutto quando si tratta di tessuto o velluto, i sedili tendono a sembrare asciutti anche dopo l’applicazione del prodotto. Inoltre, come nel caso dei tappetini e la moquette, è conveniente concentrarsi nella pulizia di singole zone e non spruzzare detersivo su tutta la tappezzeria contemporaneamente. Dopo l’applicazione del prodotto bisogna strofinare con la spazzola sempre nella stessa direzione e premere sul sedile per eliminare l’umidità in eccesso con un panno. Una volta finito il lavaggio la tappezzeria dovrà asciugarsi correttamente per evitare la formazione di muffe, sarà opportuno quindi lasciare i finestrini aperti oppure usare un ventilatore.

Quando si tratta di sedili in pelle dobbiamo essere sicuri di usare un prodotto appositamente studiato e testato. Non è consigliabile un detersivo tradizionale, poiché potrebbe risultare troppo aggressivo. L’alternativa migliore per ottenere buoni risultati in casa è l’utilizzo di un panno in microfibra leggermente umido.

Seguendo questi consigli per pulizia dell’abitacolo della tua auto i risultati saranno molto buoni. Tuttavia, il lavaggio casalingo non è paragonabile ad un lavaggio professionale, e in alcuni casi non è sufficiente il fai da te. Ad ogni modo, è essenziale per la conservazione della tappezzeria e delle plastiche interne dell’auto una pulizia periodica. Se non hai il tempo e gli strumenti adatti per un lavaggio accurato, affidarti ad un professionista sarà fondamentale.

Usiamo i cookie per permetterti di navigare e per scopi di marketing. Per maggiori informazioni o per negare il consenso puoi consultare la nostra cookie policy. Cliccando sul bottone o utilizzando in qualsiasi modo il sito acconsenti al loro utilizzo.

Usiamo i cookie per permetterti di navigare e per scopi di marketing. Per maggiori informazioni o per negare il consenso puoi consultare la nostra cookie policy. Cliccando sul bottone o utilizzando in qualsiasi modo il sito acconsenti al loro utilizzo.

Invio dei dati